Alta Via della Valmalenco

L’alta via della Valmalenco è un percorso escursionistico che si snoda attraverso i luoghi alti più suggestibili della Valle, nel cuore delle Alpi Retiche.

L’intero persorso, di circa 110 Km, si completa in 8 giorni, con pernottamento in rifugio, mantenendosi quasi sempre al di sopra dei 2000 metri di quota. La fitta rete di sentieri e raccordi con il fondovalle consente però di percorrere con grande soddisfazione anche le singole tappe.

Il nostro rifugio è il punto di arrivo della seconda tappa dell’Alta via, con partenza dal Rifugio Bosio, e partenza della terza tappa con arrivo a Chiareggio.

Ecco in breve tutte le otto tappe dell’Alta via della Valmalenco:

alta_via alta_via_1 alta_via_2

  1. Torre di santa Maria-Rifugio Cometti-Rifugio Bosio (7 ore)
  2. Rifugio Bosio-Passo Ventina-Rifugio Ventina (7 ore)
  3. Rifugio Ventina-Forbicina-Rifugio Del Grande Camerini-Chiareggio (7 ore)
  4. Chiareggio-Rifugio Longoni-Rifugio Palù (6 ore)
  5. Rifugio Palù-Alpe Musella-Rifugio Marinelli (6 ore)
  6. Rifugio Marinelli-Rifugio Bignami (3 ore)
  7. Rifugio Bignami-Passo di Campagneda-Rifugio Cristina (6 ore)
  8. Rifugio Cristina-Piazzo Cavalli-Caspoggio (5 ore)

alta_via_3 alta_via_4 alta_via_5

La seconda tappa, in partenza dal Rifugio Bosio (2080 m), attraversa l’Alpe Mastabbia (2100m), l’Alpe Giumellino (1775m), l’Alpe Pirlo (1600 m), l’Alpe Pradaccio (1725m), i tre laghetti di Sassersa (2425m) e il Passo Ventina (2675m), per giungere poi al Rifugio Ventina (1970m).

E’ una tappa dal notevole sviluppo, con la risalita della Val Sassersa, interrotta dal piacevole incontro con i tre laghetti di Sassersa, sino al Passo Ventina. Straordinariamente varia, attraversa ambienti molto diversi, offrendo una bellissima vista sul gruppo del Bernina.

La terza tappa, in partenza dal nostro rifugio, attraversa Forbicina (1665m), la Val Sissone, il Rifugio Del Grande Camerini (2565) e l’Alpe Vazzeda (1800m), per terminare poi nel paesino di Chiareggio (1600m)

E’ una tappa straordinaria, per l’ambiente grandioso e per l’interesse geomineralogico degli ambienti attraversati. Dal Rifugio Del Grande si gode uno spettacolare scenario offerto dalla parete nord del Monte Disgrazia.

 

 
Immagine casuale
disgrazia.jpg
Rifugi in Lombardia
Assorifugi Lomb.
cookieassistant.com